La regola fondamentale del Social Media Marketing!

Oggi tutto quello che abbiamo è racchiuso nei social network.

Le nostre amicizie, i nostri amori, i nostri ricordi, i video divertenti, ecc.

La pubblicità siamo abituati a vederla nel mondo reale già da decine e decine di anni, ma quando il potere mediatico si è reso conto che ci stavamo trasferendo sul web.

Ha iniziato a studiare strategie per il nuovo “mondo” virtuale.

Ormai è come se avessimo due vite: una nella vita reale e una virtuale, e sono tutte e due piene di brand con milioni di seguaci.

Ma come fanno?

Iniziamo dalle cose semplici, come mai i blog stanno muorendo mentre i social network no?

I blog come questo non hanno più il successo che avevano un tempo.

Non fraintendermi , un blog puo ricevere anche 10.000 visitatori al giorno ma i visitatori di ritorno saranno pochissimi.

Sarà una fetta del 20% e sicuramente non andranno a visitare tutti i giorni il sito in questione.

Ma una volta a settimana o una al mese.

Mentre con i social è diverso, le persone si loggano ogni giorno al loro social preferito e anche più volte al giorno.

Per parlare con gli amici, per divertirsi e sopratutto per perdere del tempo.

Un’azienda oltre ad un sito web/blog, deve avere obbligatoriamente un profilo facebook, o almeno deve risiedere su un social che utilizza spesso.

Un’errore che commettono molte aziende è quello di iniziare un social sponsorizzarlo e poi abbandonarlo a se, ed è sbagliatissimo. (Lo ammetto alcune volte l’ho fatto anche io e me ne pento)

Per diverse motivazioni:

  1. Perderai di credibilità!
  2. Il social in questione darà priorità ad altri profili più attivi.
  3. Non raggiungerai nuovo pubblico.
  4. Il tuo business viene inghiottito dalle sabbie mobili ogni giorno che passa.

Intendiamoci quando una persona segue una pagina perchè gli interessa e dopo poco questa smette di condividere contenuti, a me girano un po le balle e la prima cosa che faccio è togliere “il mi piace”.

Non vedrò più questa pagina come prima, e se mi riuscirà di nuovo a conquistare sicuramente ci sarà una parte di me che sa che non è del tutto affidabile come pagina.

Questo accadrà con le persone che sono più interessate al brand in questione, ma quando invece non conoscono bene il brand?

Quando non conoscono il brand ecco cosa succede nell’utente medio:

  1. Hanno messo mi piace alla pagina, solo perchè gli è comparso un post sulla home che gli interessava/piaceva.
  2. Quando vedono sporadicamente i post sulla home di questa pagina , se gli piacciono li condividono altrimenti scrollano giù.
  3. Anche dopo una settimana che la pagina non pubblica, questa fascia di persone non se ne renderà minimamente conto.
  4. Continueranno a scrollare la home di fb e a bazzicare tra le decine di pagine a cui hanno messo il “mi piace”.
  5. Quando la pagina dopo settimane o mesi rinizierà a pubblicare, la maggior parte di queste persone toglieranno il mi piace.
  6. Perchè lo tolgono? Per varie motivazioni : Non si ricordano di aver messo loro il mi piace, non sono interessate con il contenuto che hanno visto e non danno un’altra chance, o perchè non è più interessata all’argomento che tratta la pagina.

Sembra che sto facendo un dramma solo per una pagina/profilo/canale abbandonato a se.

Ma riflettici, secondo te…

Perchè la Coca-cola è attivissima sui social?

O il Mc-Donals?

Oramai sono marchi che parlano da se, che riescono a dare fiducia solo pronunciando il nome.

Basta che leggi Coca-cola e immagini una bella ragazza che la beve

 (Come nei cari spot televisivi) o anche una famiglia che la poggia al centro tavola.

Se è così famosa come mai sui social è sempre attiva H24.

Perchè anche se oramai la coca-cola si vende da sola, grazie ad internet lei può sembrare non più un’industria.

Ma una cara amica, che ti confida le sue giornate, che ti rispondo in modo affettuoso e che è sempre lì.

Appena inviate un messaggio ad un marchio del genere la risposta non tarderà ad arrivare, ovviamente risponderanno sempre gentili e cordiali.

E sia le chat che i post non sono strutturati in modo da far comprare il prodotto.

MA PER FARLO ADORARE!

Così che la gente non oggi, non domani, ma dopodomani avranno voglia di coca-cola e forse anche il giorno successivo.

Questo è una sfaccettatura del marketing, che io adoro.

Perchè riescono a farti innamorare del prodotto, anche non parlandone direttamente.

E tutto questo discorso per dirti cosa?

Se hai una qualunque pagina fb, profilo instagram o snapchat, canale youtube, account twitter.

Cerca sempre di essere continuativo, non abbandonarlo mai.

Anche se ricevi poche interazioni, puoi iniziare con sponsorizzare qualche post e vedere come va.

O forse stai sbagliando tipo di contenuti per il tuo target.

Scegline uno solo!

Un errore che fanno in molti (e tra questi ci sono anche io) è quello di mettersi su tutti i social media network.

Quando si è un’azienda famosa, non ci sono problemi assumi persone che gestiscano ogni tuo social ed il gioco è fatto.

Ma quando sei un libero professionista, una piccola azienda, un ragazzo con la voglia di riscattarsi e non hai il budget per assumere persone?

Semplice, scegli il social network giusto per il tuo target.

Devi scegliere il social dove vedi che sono più attivi le persone che vuoi raggiungere.

Ad esempio:

Se io sono un’azienda indie che ha in produzione un nuovo gioco per pc, le piattaforme che sceglierò per pubblicizzare la mia offerta sono :

  • Youtube
  • Twitch
  • Facebook

Su queste tre posso fare tranquillamente advertising, mentre ne devo scegliere una sola per creare la mia “stazione base”.

I migliori in questo caso sono Youtube e Twitch.

Ma bisogna sempre testare per vedere, infatti in italia le persone che utilizzano twitch giornalmente sono davvero una piccola percentuale.

E non è detto che con youtube puoi diventare famoso in pochissimo tempo.

Ma nel frattempo creo dei contenuti e vedo se la gente è interessata.

Così facendo posso anche iniziare a creare la brand authority.

Cos’è la brand authority?

Quando un semplice logo con un nome, diventa un brand e cresce di fama.

Tradotto sarebbe: Aumentare l’autorevolezza di un marchio (suona meglio in inglese).

Così che la gente ne parlì di più e cresca in modo esponenziale sui social.

Creare contenuti che vanno ad incastrarsi per formare un puzzle “Brand” ben riuscito.

Capiamoci l’obbiettivo primario della strategia di brand authority non è crescere sui social ma riuscire a far amare voi o il vostro prodotto dal vostro pubblico.

Così che arrivato ad un certo punto, saranno proprio le persone a farvi pubblicità gratuita.

Facciamo anche un’altro esempio sullo scegliere il social giusto:

Se sono una ragazza che ha aperto da poco uno studio di bellezza, so per certo che i due social sui cui posso trovare il mio pubblico sono:

1)Instagram

2)Facebook

E diciamo che possiamo anche mettere twitter.

Quello che farei io è lanciare delle piccole campagne pubblicitarie su ognuno per vedere come vanno, e il social che mi darà un riscontro maggiore diventerà la mia “Stazione base”.

In questo modo sono sicuro che grazie a quel social riuscirò a raggiungere facilmente e maggiormente la mia nicchia.

Come gestirle una pagina facebook o un social network in generale?

Se apri il tuo social preferito e cerchi qualche grande brand internazionale riuscirai a farti un’idea di come gestire al meglio una pagina facebook, o un profilo instagram ecc.

Dopo anni di pubblicità, dove ci hanno bombardato di advertising, le persone hanno iniziato ad odiarla e solo se il prodotto interessa veramente alla persona questa potrà seguire la vostra pagina.

Ma…

Ci sono diverse strategie che si possono applicare per gestire al meglio un social, ma solo una di queste è davvero efficace.

Pensa come un grande brand!

Questa è una tecnica usata da moltissimi brand famosi.

E consiste nel creare contenuti di valore ma che non riguardino il prodotto che vuoi vendere.

O se lo riguardano deve essere in modo indiretto.

Devi fare aumentare l’hype, far crescere il desiderio nelle persone.

Come?

Basta guardare uno spot apple che hai subito voglia di comprarti un nuovo iphone anche avendo già l’ultimo modello in mano!

Questo perchè usano delle strategie per farti desiderare l’iphone.

Lo inizi a vedere come un’oggetto di lusso, che non ha nulla a che vedere con gli altri smartphone.

Come fa APPLE a vendere così tanto? Quali sono i trucchi e segreti di Apple?

Tutte le pubblicità si basano solo su un grandissimo “trucco”.

Prendiamo come esempio le pubblicità dell’ iphone.

In ogni pubblicità c’è sempre al centro dell’attenzione il prodotto, ma ci sono sempre elementi secondari che sono le persone che utilizzano l’iphone.

Apple, riesce a far sembrare le persone come personaggi principali e l’iphone secondario, ma…

Pur facendo così, riesce a far credere che le emozioni degli attori sono dovute all’iphone che con le sue funzioni riesce a renderli felice.

Così che uno spot dopo l’altro ti inculcano che:

  • L’iphone ti rende felice
  • L’iphone ti semplifica la vita
  • L’iphone ti aiuta nei momenti difficili
  • Ma sopratutto…L’IPHONE IL TUO MIGLIORE AMICO!

Wow…. Io ammiro apple per il lavoro che c’è dietro e perchè sono riusciti a costruirsi uno dei migliori brand al mondo.

Ah e anche un’altra cosa: Il macbook.

Pensaci un’attimo qualunque marketers, digital developer, business manager,ecc.

Vorrebbe avere un mac, ma non perchè è piu figo di windows.

Ma solo perchè associ al macbook una sensazione di professionalità.

Nel momento in cui hai in mano il computer portatile dell’apple, ti sentirai e gli altri ti vedranno come un’uomo d’affari molto professionale e serio.

E sapete qual’è la cosa più brutta? Che anche conoscendo questi giochetti mentali!

Ho voglia di acquistare un Macbook Pro 😉 .

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *